Il Consorzio Futura, retto dai principi della mutualità e costituito senza fini di speculazione privata, ha per scopo il perseguimento dell'interesse generale della comunità alla promozione umana ed all'integrazione sociale dei cittadini, attraverso il sostegno ed il coordinamento delle Cooperative associate e la loro integrazione con altri soggetti pubblici e/o privati.

Il Consorzio Futura si propone di dar corso alle seguenti attività:

  • stimolare la collaborazione tra le Cooperative con finalità di promozione umana e di inserimento sociale dei cittadini che soffrono condizioni di svantaggio e di emarginazione, anche coordinando l'attività tra le cooperative stesse;
  • realizzare, anche inserendo nel mondo del lavoro, persone svantaggiate, servizi di supporto e di consulenza tecnico-amministrativa, ed offrire quant'altro necessario, compreso un sostegno finanziario;
  • gestire attività di formazione realizzate anche con l'ausilio della Regione e del Fondo Sociale Europeo per stimolare ed accrescere la coscienza cooperativistica;
  • favorire lo sviluppo e la produttività sociale;
  • coordinare il rapporto con gli Enti pubblici;
  • promuovere e favorire adeguati interventi di solidarietà sociale.

Negli ultimi dieci anni, Consorzio Futura ha ampliato il suo network siglando specifici accordi di programma e protocolli d'intesa con:

  • gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado della Regione Abruzzo per la realizzazione di Servizi Specialistici volti a stimolare e diffondere la cultura psicologica in risposta alle esigenze conoscitive, preventive, educative e terapeutiche d'ogni fascia d'utenza;
  • i Centri di Ricerca e le Università nazionali per la ricerca e divulgazione scientifica.

 

SERVIZI SOCIO-SANITARI SPECIALISTICI PER LA PSICOLOGIA SCOLASTICA

Consorzio Futura, all'interno degli Istituti Comprensivi della Regione Abruzzo ed in collaborazione con l'Associazione di Promozione Sociale "Parresìa", realizza da anni le seguenti azioni d'integrazione socio-sanitaria:

  • Prevenzione primaria, per promuovere e salvaguardare il benessere psico-fisico delle singole persone nei loro cicli e contesti di vita:
    • Progetto Specialistico “i-BES”: individuazione precoce dei bisogni educativi speciali (BES) nelle Scuole dell’Infanzia in sinergia con il contesto familiare e la comunità educante
  • Diagnosi e cura, promuovendo iniziative tese alla fornitura di Servizi Socio–Sanitari:
    • Sportello BES in orario scolastico per la condivisione, con famiglie ed Insegnanti, dei percorsi e delle strategie educativo-abilitanti riservate ad alunni e studenti con disturbi del neuro sviluppo
    • Sportello BES in orario extrascolastico per supportare sinergicamente il percorso scolastico degli alunni e studenti con esigenze specifiche di apprendimento permanenti o transitorie attraverso l’utilizzo di strumenti compensativi, misure dispensative e tecniche cognitivo-comportamentali
    • Percorsi di valutazioni neuro-psicologiche volte all'esame strutturato del profilo intellettivo, delle funzioni cognitive (attenzione, memoria, linguaggio, funzioni esecutive, ragionamento, abilità visuo-spaziali), delle abilità strumentali agli apprendimenti scolastici (lettura, calcolo, scrittura) e delle competenze psicologiche (ansia, autostima) presso Centri Clinici territoriali
    • Sostegno psicologico e psicoterapia ad alunni e genitori presso Centri Clinici territoriali
    • Percorsi di riabilitazione neuropsicologica e logopedica presso Centri Clinici territoriali
  • Ricerca e Sviluppo, promuovendo seminari, gruppi di studio, convegni, campagne di sensibilizzazione, corsi, stage, pubblicazioni rivolti alle comunità educanti
  • Coordinamento Istituzionale, per sostenere e implementare le Reti sociali già presenti sul territorio attraverso:
    • Consulenze specialistiche multidisciplinari per l’elaborazione del Piano Educativo Individualizzato (PEI), del Piano Didattico Personalizzato (PDP) e del Profilo Dinamico Funzionale (PDF) per le progettazioni in collaborazione con gli Insegnanti, le figure educative e la famiglia ai fini di un’adeguata conoscenza delle problematiche di ciascun alunno
    • Gruppi di Lavoro per l’Inclusione Scolastica (GLI e GLH)